Ci siamo: il sogno sta per diventare realtà!

Ancora qualche giorno e i primi tasselli del polo pediatrico avranno la giusta collocazione.

Sarà inaugurata la chirurgia pediatrica, attivato il day service di reumatologia pediatrica, convertiti due posti letto di anestesia e rianimazione per la terapia intensiva pediatrica.

Tria Corda in questo percorso ė stata protagonista al fianco della Regione Puglia e dell’ASL.

Abbiamo accettato di buon grado, senza pensarci un solo attimo, la richiesta di donare gli arredi per il nuovo reparto di chirurgia pediatrica.

In cambio tuttavia abbiamo chiesto all’Asl e alla Regione un atto di buon senso, subito accolto: quello di attivare i due posti letto di chirurgia pediatrica che permetteranno all’equipe guidata dal dott. Rossi di eseguire interventi complessi che fino a ieri hanno costretto molte famiglie salentine a lunghi viaggi lontano dalla Puglia e dai propri affetti.

Oggi sentiamo di dover ringraziare pubblicamente il Presidente EMILIANO e la ASL Lecce che hanno avuto la lungimiranza di credere al nostro progetto e rendere concrete le nostre proposte grazie a scelte ferme e coraggiose.

La Regione ha avviato un cambiamento importante in ambito pediatrico con l’avvio del sistema di trasporto in emergenza del neonato (STEN), il servizio di consulenza pediatrica ambulatoriale (SCAP) e la nascita del Polo Pediatrico del Salento.

A breve ci auguriamo che possa partire all’interno del Polo anche il servizio di osservazione breve intensiva (OBI) che permetterebbe di ridurre notevolmente i ricoveri.

È chiaro che si tratta ancora della partenza e non del punto di arrivo di un nuovo modello di sanità che ha l’ambizioso  progetto di far muovere i dati e gli esami anziché i pazienti, di dare risposte qualificate anche qui nel nostro amato Salento.

Tria Corda ha in mente anche la realizzazione di un ambiente a misura di bambino: nel protocollo firmato il 2 dicembre scorso è stato assegnato al polo pediatrico del Salento tutto il secondo piano dell’attuale Vito Fazzi. Non appena termineranno i lavori del Dea (Dipartimento di emergenza-urgenza e accettazione) il secondo piano sarà liberato per essere destinato al nuovo utilizzo. A gennaio i nostri tecnici inizieranno a lavorare insieme ai tecnici dell’ASL sul progetto esecutivo della nuova struttura.

Accanto a questa serie di interventi, la nostra associazione sarà impegnata anche nella formazione del personale e nella ricerca scientifica.

A marzo si terrà il primo congresso nazionale previsto nell’ambito del progetto “Lecce città del bambino e della pediatria” condiviso con il Comune di Lecce, nel Protocollo d’intesa siglato il 3 dicembre scorso.

Consentitemi un ringraziamento particolare a Fondazione Mediolanum, che ci ha dato un importante contributo scegliendo tra i tanti progetti, il nostro, unico del Sud Italia, e a tutte le altre  aziende, in particolare quelle salentine, che ci stanno aiutando a realizzare questo grande sogno. Un ringraziamento anche a tutte le associazioni che collaborano con noi e sostengono il progetto del Polo pediatrico del Salento. A dicembre si sono svolte le giornate SoloxLoro che anche quest’anno hanno avuto un grandissimo successo.

Infine grazie a tutti voi, a chi ci ha sostenuto destinandoci il 5 per mille e a chi lo ha fatto con un piccolo gesto dimostrando quanto sia importante ESSERCI, anche con poco, per condividere il sogno, e lottare tutti insieme per la sua realizzazione.

Grazie e buon Natale!

Antonio Aguglia