Si terrà venerdì 29 e sabato 30 marzo 2019, a partire dalle ore 15.00, presso il Castello Carlo V di Lecce, il congresso nazionale organizzato da Tria Corda Onlus dal titolo: Un Polo Pediatrico per i ragazzi salentini. Il Bambino e le cronicità”.

Tria Corda Onlus, presieduta da Antonio Aguglia, è attiva sul territorio dal 2012 per la realizzazione del Polo Pediatrico del Salento e nell’ambito delle sue molteplici attività al riguardo, organizza, anche per il 2019, un Convegno Scientifico come ulteriore contribuito alla crescita scientifico-culturale del territorio e alla nascita del polo pediatrico salentino presso l’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce.

Il tema congressuale scelto dal Comitato Scientifico dell’associazione vuol essere un ulteriore contribuito ai bambini salentini. In queste due giornate i riflettori saranno puntati sulle malattie croniche dell’età evolutiva. Si analizzeranno le patologie croniche in età pediatrica, che incidono pesantemente sia sulla qualità della vita di chi ne è affetto e delle loro famiglie, che sul SSN, in termini di risorse economiche ed umane, richiedendo competenze professionali specifiche e strutture adeguate all’attuazione di percorsi di diagnosi e cura.

Le patologie croniche in età pediatrica sono un problema di grande rilevanza sociale e la loro diagnosi precoce può fare la differenza. Solo per fare alcuni esempi, gli screening oculistico, audiologico e metabolico in età pediatrica, permettendo di evidenziare patologie che passerebbero inosservate, in rapporto all’età dei piccoli. I bambini con patologie croniche insorte durante l’infanzia risponderanno diversamente rispetto ai bambini in cui tali condizioni siano insorte durante l’adolescenza. I bambini in età scolare solitamente possono essere impossibilitati a frequentare la scuola e a relazionarsi adeguatamente con i coetanei.

Il convegno che si articolerà nelle giornate del 29 e 30 Marzo, avrà inizio con la valutazione globale sulle problematiche della pediatria nel mondo attuale, inoltre prevede un’ampia disamina delle patologie croniche più frequenti in età pediatrica, proponendo percorsi di diagnosi, prognosi e cura di tali patologie, in ottemperanza alle indicazioni delle più recenti linee guida e basandosi sul concetto di multidisciplinarietà ed un approccio multimodale.

Il convegno si propone anche di dare risposte per ciò che concerne l’integrazione tra assistenza primaria e specialistica, la continuità tra ospedale – territorio e l’assistenza domiciliare, ma soprattutto la valutazione e l’impatto psicosociale delle strutture sanitarie in età pediatrica. L’integrazione sociosanitaria e i Percorsi diagnostici-terapeutici, che ad oggi trovano attuazione solo in alcune realtà, rappresentano un obiettivo che potrebbe trovare attuazione nella concezione e nella realizzazione del Polo Pediatrico Salentino, che prevede la realizzazione della Rete Pediatrica per l’assistenza al cronico nel nostro territorio.

A chiusura della prima giornata del convegno, venerdì 29, un concerto riservato a 200 persone, in una location suggestiva, il Castello Carlo V. Ai pianoforti due musicisti salentini d’eccellenza, Scipione Sangiovanni e William Greco, che presenteranno un repertorio variegato dal classico al jazz, con “Il Diavolo e l’Acqua Santa- Quando Bach incontra il jazz”. A seguire, una light dinner.

Una serata esclusiva, il cui ricavato sarà interamente destinato ad “eSCO- Scuola a Casa e in Ospedale”. Il progetto di Tria Corda, che per il 2019 è stato finanziato dalla Fondazione “Banca Popolare Pugliese Giorgio Primiceri” -Onlus, da sempre attenta e sensibile alle esigenze delle famiglie ed allo sviluppo del territorio, prevede la realizzazione di un servizio di “Hospital and Home Education” che, grazie ad un team di mediatori culturali opportunamente formati, supporterà i pazienti pediatrici lungodegenti a casa e in ospedale.