Anestesia/Rianimazione Pediatrica

Il progetto di Polo Pediatrico del Salento prevede la nascita di un Polo specialistico pediatrico di II livello presso il P.O. Vito Fazzi di Lecce in spazi appositamente dedicati, funzionalmente integrati e separati da quelli
utilizzati per l’assistenza degli adulti; il Polo Pediatrico diventa un centro di riferimento per le UUOO di Pediatria di I livello e per gli ospedali di comunità della ASL di Lecce, deve operare in stretto collegamento funzionale con la pediatria del territorio ed è parte integrante della costituenda rete pediatrica.

Nell’ottica di una organizzazione delle strutture per ‘intensità di cure’, centrata sulle necessità terapeutiche del paziente, il Polo di riferimento di II livello deve necessariamente disporre di degenze intensive, semi-intensive e
post chirurgiche.

La realizzazione della rete dell’emergenza-urgenza è considerata prioritaria nella costituenda rete pediatrica e nel progetto del Polo Pediatrico del Salento. La carente progettualità, l’inefficienza del modo in cui i servizi
vengono erogati, il ritardo dell’istituzione del Pronto Soccorso Pediatrico, l’assenza di una Terapia Intensiva Pediatrica ed il mancato coordinamento assistenziale ospedale-territorio sono spesso causa di squilibri che
concorrono all’erogazione di cure non appropriate, alla migrazione sanitaria extraregionale ed agli elevati tassi di ospedalizzazione delle regioni meridionali.

Nell’ottica della costruzione di un sistema di assistenza organizzato per complessità di cure è emersa la necessità prioritaria ed imprescindibile di perfezionare l’assistenza intensiva, semi-intensiva e post-chirurgica dedicata all’età pediatrica e dell’adolescente.

È stato così individuato come prioritario, nell’ambito del Polo Pediatrico del Salento, il ‘Progetto anestesia/rianimazione pediatrica’.

OBIETTIVI DEL PROGETTO

Il progetto è articolato in due sezioni:

a) riorganizzazione dell’anestesia neonatale/pediatrica;
b) realizzazione della Rianimazione/terapia intensiva pediatrica.

FASI DEL PROGETTO

Fase 1: formazione degli operatori

É stata programmata la collaborazione con strutture nazionali già esperte nel settore; in particolare con il gruppo di Anestesia Pediatrica dell’Università di Parma per quanto riguarda il punto a) e con il gruppo di Rianimazione Pediatrica del Policlinico Gemelli di Roma per quanto riguarda il punto b). La formazione sarà ‘sul campo’ e prevede sia la presenza in loco degli esperti di riferimento per la verifica dei protocolli e delle linee guida, sia brevi e successivi periodi di permanenza presso i centri di riferimento da parte del personale della Anestesia e Rianimazione
Pediatrica dell’Ospedale Vito Fazzi di Lecce. Il programma prevede il coinvolgimento sia del personale medico che di qeullo infermieristico.

Si propone una durata iniziale del progetto di 1 anno, eventualmente rinnovabile. I costi preventivati sono pari a circa 30000 Euro/anno (a carico dell’Associazione Triacorda) ed il rapporto con i Centri di riferimento sarà regolato da un rapporto di consulenza con la ASL di Lecce.

Durante questa fase iniziale sarà inoltre effettuato un censimento delle apparecchiature esistenti e l’individuazione di quelle necessarie per consentire l’organizzazione di un’assistenza di elevata qualità che risponda agli standard richiesti di efficacia, efficienza e sicurezza. Si stabiliranno così i costi previsti per l’adeguamento delle apparecchiature.

COSTI STIMATI PER IL PROGETTO “ANESTESIA/RIANIMAZIONE PEDIATRICA”

Voce di Costo Importo
N. 1 Respiratore € 50.000
N. 2 Monitor Multiparametrici € 20.000
N. 4 Pompe di Infusione € 5.000
N. 1 Dispositivo per la Nutrizione Enterale € 5.000
N. 1 PC per Cartella Clinica Computerizzata € 2.500
Contributo per Formazione Personale € 30.000
Costo Totale del Progetto € 112.500,00